Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Si cala i pantaloni davanti a ragazzine e gestante: a processo

Il protagonista di questi inquietanti episodi è un uomo di 45 anni originario della Campania. La perizia psichiatrica in fase di svolgimento potrebbe fornire ulteriori dettagli sulla sua salute mentale e influire sulle decisioni che saranno prese per garantire la sicurezza pubblica.

Finisce davanti al tribunale una vicenda originata il  settembre del 2022, presso il Parco Fluviale del Tevere a Ponte Felcino, che hanno scosso la comunità locale. Due donne hanno riportato molestie da parte di un individuo ed una delle vittime era in stato interessante. Il sospettato in questione è stato prontamente arrestato, ma la sua vicenda giudiziaria è tutt’altro che conclusa.

Nel successivo mese di novembre, lo stesso individuo ha nuovamente fatto parlare di sé, questa volta durante un allenamento di una squadra di pallavolo femminile. Le giovani ragazze, con una età media di soli 12 anni, sono state testimoni di un gesto riprovevole, poiché l’uomo si è abbassato i pantaloni, esponendo i propri genitali e compiendo atti osceni davanti a loro.

Il protagonista di questi inquietanti episodi è un uomo di 45 anni originario della Campania. Le autorità lo hanno accusato di atti osceni e molestie, reati che portano conseguenze gravi e che hanno scatenato un’indagine approfondita sul suo conto.

Durante l’udienza odierna, il giudice incaricato del caso ha disposto una perizia psichiatrica, mirando a stabilire non solo la responsabilità legale del sospetto ma anche la sua capacità di intendere e volere. Emergono segni preoccupanti di un possibile disturbo schizoide irreversibile, il che solleva ulteriori interrogativi sulla sua pericolosità sociale.

Per quanto riguarda l’episodio di settembre, la polizia è intervenuta prontamente in seguito alla chiamata di una delle vittime. Quest’ultima ha raccontato di essere stata oggetto di molestie da parte di un uomo mentre si preparava a fare una passeggiata con la sua figlia, rimanendo scioccata dall’accaduto. L’aggressore aveva molestato entrambe le donne, ma il marito della vittima, informato dell’accaduto, ha avviato un’incalzante caccia all’uomo. Quest’ultimo, dopo una breve fuga, è riuscito a rifugiarsi all’interno di un condominio.

La situazione è diventata ancor più tesa quando gli agenti di polizia sono entrati nell’edificio e hanno individuato il sospetto. Quest’ultimo ha mostrato fin da subito segni di nervosismo e scarsa collaborazione, rifiutandosi di fornire i propri documenti di identità e reagendo con ostilità. In un tentativo disperato di fuggire, ha addirittura spinto a terra uno degli agenti, ma è stato prontamente fermato e arrestato. L’uomo è stato quindi condotto in Questura per ulteriori indagini.

Poco dopo l’episodio di settembre, un’altra vittima si è presentata in Questura per raccontare di aver notato il sospetto mentre si toccava in modo indecente nel parco in presenza della sua famiglia, aggiungendo ulteriori elementi all’accusa.

Nel caso dell’episodio di novembre, il sospettato avrebbe compiuto atti osceni di fronte alle giovani membri di una squadra di pallavolo femminile che si allenava presso il Centro di Valorizzazione dell’Attività (CVA) di Ponte Felcino. Il suo comportamento fuori luogo ha ulteriormente accresciuto la gravità delle accuse contro di lui.

Il caso di questo individuo sospettato di atti osceni e molestie ha scosso la comunità locale e rimane al centro di un’indagine in corso. La perizia psichiatrica in fase di svolgimento potrebbe fornire ulteriori dettagli sulla sua salute mentale e influire sulle decisioni che saranno prese per garantire la sicurezza pubblica. Resta da vedere come si svilupperanno gli sviluppi futuri di questa vicenda.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tour di Conte ha toccato tre città umbre: Foligno, Gubbio e Perugia. A Foligno,...
A partire da lunedì 20 maggio, nell’ambito del piano di riqualificazione della E45, saranno effettuati...
Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare un 39enne, che...

Altre notizie

Perugia Tomorrow