Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Falsi buttafuori ma con veri machete: arrestato titolare dell’agenzia

Fermati gli otto operatori che lavoravano senza autorizzazione in tutto il centro Italia.Il 38enne è stato arrestato in flagranza per il reato di detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni.

Un cittadino bulgaro di 38 anni è stato arrestato in seguito a un’indagine condotta dalla Polizia di Stato di Ancona, che ha scoperto un’attività abusiva legata alla fornitura di addetti alla security per locali e discoteche, comprese quelli in Umbria. L’uomo, con diversi precedenti penali, è stato detenuto in esecuzione di un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica di Ancona, con l’accusa di svolgere attività di vigilanza/security in modo illegale.

Il trentottenne aveva stabilito un’agenzia a Cesena che operava senza una licenza prefettizia, offrendo servizi di sicurezza in vari locali e discoteche distribuiti tra le regioni delle Marche, dell’Umbria e dell’Emilia. Questi servizi includevano l’impiego di “buttafuori” muniti di tesserini falsi. Durante la perquisizione eseguita dalle autorità, è stato scoperto materiale illecito, tra cui un coltello di tipo “machete”, palette simili a quelle utilizzate dalle forze dell’ordine, manganelli, uniformi e indumenti con il logo dell’agenzia raffigurante un pitbull, nonché distintivi con immagini di investigatori privati.

Successivamente, la perquisizione si è estesa agli uffici dell’agenzia, situati in una frazione di Cesena. Qui, la polizia ha scoperto all’interno di una cassaforte, che è stata forzata con l’assistenza dei vigili del fuoco, una pistola semiautomatica Beretta detenuta illegalmente, numerose munizioni, 9 grammi di cocaina, anabolizzanti, una bilancia di precisione e altro materiale utilizzato per l’attività di sicurezza abusiva.

Il 38enne è stato arrestato in flagranza per il reato di detenzione illegale di arma da fuoco e munizioni. Inoltre, è stato deferito a piede libero per il possesso illecito di sostanze stupefacenti e di anabolizzanti, nonché per la ricettazione di queste sostanze. Nel frattempo, altri agenti di polizia, con il supporto della Polizia Scientifica e unità cinofile, hanno effettuato un controllo in una discoteca di Fabriano dove, da un certo periodo, operavano in modo illegale addetti alla sicurezza reclutati dall’agenzia del bulgaro.

Gli otto “buttafuori” fermati indossavano abbigliamento con il logo dell’agenzia e sui tesserini riportavano il nome e il cognome dell’operatore, oltre a un presunto numero di iscrizione negli elenchi prefettizi. Tuttavia, tutti i tesserini rinvenuti, verosimilmente falsi, sono stati sequestrati insieme a equipaggiamento utilizzato per il loro lavoro, come radiotrasmittenti ed auricolari. Ulteriori indagini hanno confermato la falsità dei tesserini, poiché nessuno degli otto addetti alla sicurezza della discoteca, alcuni dei quali con precedenti penali, risultava regolarmente iscritto negli elenchi prefettizi come richiesto dalla normativa vigente.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ll ragazzo, in sella alla moto, si è scontrato attorno alle 13 di sabto 18...
Denunciati per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale quattro sudamericani al termine di un'azione congiunta...
Il trentacinquenne è stato arrestato anche per tentata estorsione, sempre a danno dei familiari...

Altre notizie

Perugia Tomorrow