Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Provincia di Perugia, la presidente Proietti disegna un quadro di “grande operativita”

Conferezna stampa di bilancio e di disegno dei nuovi scenari. L'Ente ha ricevuto un riconoscimento di debito da parte della Regione per un importo di 17 milioni di euro, fondi che sono stati utilizzati per coprire la spesa corrente e per investimenti in edilizia scolastica, patrimoniale e nella viabilità provinciale.

In una conferenza stampa, la presidente Stefania Proietti, affiancata dal vicepresidente Moreno Landrini e dai consiglieri delegati, ha delineato un quadro ottimista per il futuro della Provincia di Perugia, definendo il 2023 come un anno di “svolta” e prospettando un 2024 all’insegna della “grande operatività, crescita e consolidamento”.

La presidente Proietti ha evidenziato il significativo progresso raggiunto nel 2023, un anno che ha segnato un importante cambiamento per la Provincia. Un esempio lampante di questo progresso è stato l’approvazione del bilancio di previsione entro i termini di legge, un traguardo che non si raggiungeva dal 2013 a causa di precedenti difficoltà finanziarie.

Un altro aspetto fondamentale del 2023 è stato l’accordo con la Regione Umbria per la risoluzione di questioni finanziarie pregresse, tra cui la mancanza di fondi per le funzioni regionali attribuite alla Provincia negli anni 2016-2021. Grazie a questo accordo, la Provincia ha ricevuto un riconoscimento di debito da parte della Regione per un importo di 17 milioni di euro, fondi che sono stati utilizzati per coprire la spesa corrente e per investimenti in edilizia scolastica, patrimoniale e nella viabilità provinciale.

Proietti ha sottolineato anche l’importante sviluppo nel settore delle risorse umane. Per la prima volta dal 2011, nel 2023 la Provincia ha assunto 31 nuove figure professionali a tempo indeterminato. Un cambiamento significativo considerando la riduzione del personale da 1200 a 400 unità dopo la riforma, evidenziando così l’eccezionale lavoro svolto dai dipendenti.

Infine, Proietti ha lodato il servizio “di qualità” offerto dalla stazione unica appaltante, che ha gestito oltre 150 procedure di gara nel corso dell’anno, di cui 77 per conto di enti convenzionati, per un valore complessivo di 158 milioni di euro. Di queste, 63 gare riguardavano progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per un valore superiore a 64 milioni di euro, con un unico contenzioso, risolto positivamente.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ll ragazzo, in sella alla moto, si è scontrato attorno alle 13 di sabto 18...
Denunciati per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale quattro sudamericani al termine di un'azione congiunta...
Il trentacinquenne è stato arrestato anche per tentata estorsione, sempre a danno dei familiari...

Altre notizie

Perugia Tomorrow