Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Perugia, Romizi presenta i conti del Comune: “Debiti completamente risanati”

Il sindaco sul cammino percorso: "Abbiamo affrontato tante vicissitudini dopo aver preso coscienza del disavanzo. È motivo di grande soddisfazione aver non solo azzerato il disavanzo, ma anche registrato un avanzo significativo".

La Giunta comunale di Perugia ha approvato lo schema di rendiconto 2023, presentando con orgoglio un avanzo di gestione significativo al 31 dicembre, che ammonta a circa 39 milioni di euro, suddiviso in 35 milioni per la parte corrente e 4 per quella capitale. Il risultato di amministrazione del 2023 si è attestato su circa 141 milioni di euro, segnando non solo il riassorbimento totale del disavanzo residuo, precedentemente quantificato in 10,3 milioni di euro, ma anche l’ottenimento di un avanzo positivo di 5,7 milioni di euro. Questo traguardo rappresenta il culmine di un decennio di sfide finanziarie e testimonia un’impressionante inversione di tendenza.

“Il disavanzo iniziale era pari a 34,6 milioni di euro, con una previsione di recupero nel 2042. Incredibilmente, in soli 9 anni, siamo riusciti a sanare completamente i conti”, ha dichiarato con soddisfazione il sindaco Andrea Romizi, sottolineando l’eccezionale risultato raggiunto dall’amministrazione comunale sotto la sua guida.

La gestione della tesoreria al termine del 2023 ha mostrato un saldo di cassa robusto, pari a 80,6 milioni di euro, un miglioramento notevole rispetto all’anno precedente. Vale la pena ricordare che dal 2019 l’ente non ha richiesto anticipazioni di tesoreria, contribuendo in modo significativo al risparmio sugli interessi passivi. Inoltre, il 2023 ha registrato tempi di pagamento medi di soli 0,25 giorni, dimostrando l’impegno dell’amministrazione nel rispettare i propri obblighi finanziari in tempo quasi reale.

Un’intensa attività di monitoraggio dell’evasione fiscale ha fruttato oltre 10 milioni di euro, rinforzando le entrate comunali e supportando la solidità finanziaria di Perugia. Gli investimenti non sono stati trascurati, con una spesa media pro capite in forte crescita, arrivando a 199 euro, rispetto ai 119 euro del 2022, e un debito totale dell’ente ridotto a 99,4 milioni di euro. Il trend del debito residuo mostra una diminuzione del 40% circa tra il 2010 e il 2023, e del 25% a partire dal 2013, portando l’indebitamento pro capite a 604 euro, significativamente inferiore rispetto agli 801 euro di dieci anni fa.

La soddisfazione per i risultati finanziari ottenuti nel 2023 è stata espressa in una conferenza stampa a Palazzo dei Priori dal sindaco Romizi, dall’assessore al bilancio Cristina Bertinelli, dal dirigente dell’Unità operativa Servizio finanziario Stefano Baldoni e da altri esponenti dell’amministrazione. “Il grande impegno e l’importante lavoro svolto dall’amministrazione comunale hanno portato a un miglioramento concreto della vivibilità e della fruibilità della nostra città”, ha sottolineato l’assessore Bertinelli.

Il sindaco Romizi ha poi riflettuto sul cammino percorso: “Abbiamo affrontato tante vicissitudini dopo aver preso coscienza del disavanzo. È motivo di grande soddisfazione aver non solo azzerato il disavanzo, ma anche registrato un avanzo significativo”. Ha inoltre evidenziato come, nonostante le sfide, il Comune di Perugia sia stato capace di rilanciarsi, sfruttando efficacemente i fondi del PNRR e dimostrando una gestione oculata che ha permesso di superare anche il taglio dei trasferimenti statali, estremamente impattante, pari a oltre 18 milioni in meno all’anno.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Durante l'operazione, il più giovane dei due ha tentato la fuga ma è stato rapidamente...
Grazie al sistema di videosorveglianza sono in corso le indagini per identificare autore della spaccata...
L'ultimo di questi arresti è avvenuto ieri a Strasburgo, in Francia, dove un cinquantacinquenne nigeriano...

Altre notizie

Perugia Tomorrow