Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

“Una mamma per amica”: nuovo progetto a Castiglione del Lago

Gli esercizi commerciali che esporranno il logo “Saltafila” garantiranno un trattamento preferenziale per donne in gravidanza, genitori e figli fino a quattro anni

Una mamma per amica” è un progetto promosso dall’Amministrazione comunale di Castiglione del Lago nato dalla necessità di sensibilizzare la comunità ad avere particolari accorgimenti nei confronti delle donne in gravidanza e delle neomamme/neopapà o comunque di tutti coloro che si occupano a vario titolo di minori in tenera età (0-4 anni).
In particolare si sta implementando la buona pratica del “Saltafila” all’interno dei esercizi commerciali, a vantaggio delle donne in gravidanza, degli adulti con bambini piccoli al seguito e dei bambini stessi, che consiste nell’avere un canale preferenziale per accorciare i tempi di attesa, con facilitazioni quali fasciatoio e/o angolo per l’allattamento all’interno dei punti vendita, ristoranti e pubblici esercizi, onde venire incontro alle esigenze dei più piccoli e di tutti coloro i quali a vario titolo si trovano a prendersene cura.

Si vuole promuovere così la creazione di una rete di esercizi commerciali e piccole attività di vicinato che, nello svolgimento della loro funzione specifica, possano essere punti di riferimenti per le donne in gravidanza, i bambini e le bambine (fascia 0-4 anni), i neogenitori, gli adulti che si occupano a vario titolo di loro. Per questo si intende istituire un elenco degli esercizi commerciali comunali che vogliano mettere in atto buone pratiche e accorgimenti di carattere organizzativo che consentano alla donna in gravidanza e all’adulto con minori anche con spazi adibiti al cambio e/o all’allattamento e spazi gioco.

Spiega il progetto la consigliera comunale Virginia Della Ciana: «Un logo per ricordare a tutti quanto può essere importante un gesto di cortesia nei confronti di una mamma in dolce attesa o di un bambino accompagnato. Darle la precedenza in fila in un negozio, accorciando i tempi d’attesa, può essere un segnale che può avere un grande valore per i nostri piccoli cittadini. Inoltre, si vuole incentivare la realizzazione e la mappatura di ambienti dedicati alla cura dei bambini negli esercizi commerciali che accoglieranno il progetto, con la presenza di fasciatoi, ambienti dedicati all’allattamento e al gioco. Questo per sottolineare l’importanza della cultura al sostegno collettivo alle mamme e agli adulti che si prendono cura dei nostri bambini». «Una iniziativa che si va ad aggiungere a quelle proposte in precedenza – ribadisce l’assessora alle Politiche Sociali Elisa Bruni – con l’intento, a seguito di osservazione e ascolto, di ampliare costantemente la presenza dell’Amministrazione all’interno del territorio auspicando ad un maggior coinvolgimento possibile, di tutte e tutti, al benessere della nostra comunità».

Il progetto è stato approvato con la Delibera di Giunta n. 256 del 26 ottobre 2023 e l’adesione all’elenco è volontaria. Possono presentare domanda di adesione le imprese che ritengono di essere in possesso dei requisiti che vogliano adottare iniziative di carattere gestionale ed organizzativo tali da facilitare le donne in gravidanza e/o adulti con bambini piccoli al seguito (fascia d’età 0-4 anni). L’ammissione all’elenco è formalizzata a seguito di verifica effettuata da apposita Commissione formata da dipendenti comunali, appartenenti all’Area Politiche Sociali. Le imprese immesse nell’elenco potranno essere riconoscibili apponendo sulle vetrine un adesivo (fornito e promosso dall’Amministrazione comunale) che le identifichi.
L’elenco delle imprese aderenti sarà inoltre pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente e promosso sui canali istituzionali. Sarà possibile presentare domanda fino al 31 dicembre 2024: la Commissione per la valutazione delle istanze di ammissione all’elenco si riunirà ogni 4 mesi per l’esame delle richieste di adesione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

carabinieri fontivegge
Un ragazzo di 26 anni originario della Costa d'Avorio è stato aggredito da tre uomini...
Consegnata anche la petizione che propone un percorso alternativo. Questa soluzione mira a ridurre ulteriormente...
La gravità della situazione ha portato il giudice per le indagini preliminari a disporre la...

Altre notizie

Perugia Tomorrow