Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sanità umbra, Coletto: “Ospedali di Medio Tevere e Castello saranno efficientati”

L'assessore risponde alle polemiche dopo la riorganizzazione del sistema sanitario: "Non ci sarà alcun ridimensionamento né chiusura, ma un potenziamento dei presidi ospedalieri"

L’Assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, ha  fornito importanti chiarimenti sul futuro della rete ospedaliera in Umbria, in particolare per la Media Valle del Tevere e Città di Castello. Con un piano di efficientamento e investimenti mirati, l‘obiettivo è quello di elevare la qualità delle strutture sanitarie e rispondere efficacemente alle esigenze di cura della popolazione locale.

“Non ci sarà alcun ridimensionamento né chiusura, ma un potenziamento dei presidi ospedalieri,” ha assicurato Coletto, dissipando i timori di un possibile degrado dei servizi. Secondo l’Assessore, le informazioni distorte e le strumentalizzazioni politiche hanno generato preoccupazione tra i cittadini, che invece meritano una comunicazione chiara e trasparente, specialmente su un tema delicato come la salute.

Per l’ospedale della Media Valle del Tevere, l’Assessore ha specificato che manterrà la tipologia di ospedale di base per acuti, con un pronto soccorso operativo h24 e diverse unità operative e servizi. “L’adeguamento dei posti letto e dei servizi ambulatoriali consentirà di garantire le attività di medio-bassa complessità e di gestire l’alta complessità in collaborazione con l’azienda ospedaliera di Perugia,” ha aggiunto Coletto.

L’ospedale di Città di Castello manterrà la sua funzione essenziale nella rete sanitaria, con una configurazione che include un pronto soccorso h24 e diverse specialità, tra cui cardiologia, oncologia, e chirurgia. “È previsto anche un adeguamento dei posti letto di terapia intensiva, da 6 a 18, e 14 di semi-intensiva,” ha spiegato l’Assessore, sottolineando l’importanza di un servizio sanitario completo e all’avanguardia.

Inoltre, la Giunta regionale ha istituito un tavolo di monitoraggio per seguire l’attuazione del provvedimento e verificare le performance delle strutture ospedaliere. Questo consentirà di adottare adeguamenti necessari per mantenere elevati standard di qualità e di risposta ai bisogni dei cittadini.

La riorganizzazione della rete ospedaliera umbra si configura dunque come un processo attento e mirato, volto a rafforzare l’efficacia dei servizi sanitari e a garantire ai cittadini cure di qualità in un contesto di crescente complessità sanitaria.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tour di Conte ha toccato tre città umbre: Foligno, Gubbio e Perugia. A Foligno,...
A partire da lunedì 20 maggio, nell’ambito del piano di riqualificazione della E45, saranno effettuati...
Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare un 39enne, che...

Altre notizie

Perugia Tomorrow