Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Spello, trovate le rovine del tempio romano di Costantino

La scoperta, realizzata da Douglas Boin della Saint Louis University, è una testimonianza della transizione dal paganesimo al cristianesimo

Le rovine di un tempio romano del IV secolo d.C. sono state scoperte a Spello, offrendo così una preziosa testimonianza della transizione dal paganesimo al cristianesimo. Gli scavi, condotti durante l’estate dallo storico Douglas Boin della Saint Louis University, hanno rivelato tre mura di un’antica struttura monumentale sotto un’area adibita a parcheggio. Boin ha annunciato questa scoperta straordinaria in occasione del meeting annuale dell’Archaeological Institute of America.

Il tempio, costruito per volontà dell’imperatore Costantino, era dedicato al culto imperiale della Gens Flavia. La decisione di eseguire gli scavi a Spello è stata ispirata dal ‘Rescritto di Spello’, una disposizione dell’imperatore Costantino che concedeva agli Umbri di celebrare cerimonie religiose annuali e giochi connessi direttamente a Spello, anziché recarsi a Volsinii. In cambio, gli abitanti dovevano erigere un tempio in onore degli antenati dell’imperatore.

“C’era una notevole continuità religiosa tra il mondo romano e il mondo paleocristiano”, ha osservato Boin. “Prima della nostra scoperta, non avevamo mai avuto la sensazione che esistessero reali siti fisici e religiosi associati a questa tarda pratica di culto imperiale. Ma l’iscrizione e il suo riferimento a un tempio a Spello offrivano un potenziale molto allettante per una scoperta significativa.”

Le immagini del sottosuolo hanno stimolato gli archeologi a intraprendere lo scavo, che ha portato alla luce tre muri di una struttura monumentale appartenente al tempio romano. “Risale al IV secolo d.C. e costituirebbe un’aggiunta notevole al paesaggio di questo angolo d’Italia”, ha aggiunto Boin. “Aiuterà in modo significativo la comprensione della città antica, del paesaggio urbano antico e della società cittadina nel tardo impero romano.”

Boin e il suo team torneranno a Spello la prossima estate per completare lo scavo ed esaminare l’intero tempio. Questa scoperta non solo arricchisce la conoscenza del paesaggio urbano antico, ma fornisce anche una comprensione più profonda della transizione storica e religiosa tra il mondo pagano classico e il mondo romano paleocristiano.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ll ragazzo, in sella alla moto, si è scontrato attorno alle 13 di sabto 18...
Denunciati per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale quattro sudamericani al termine di un'azione congiunta...
Il trentacinquenne è stato arrestato anche per tentata estorsione, sempre a danno dei familiari...

Altre notizie

Perugia Tomorrow