Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Gomitata durante una partita di calcetto: confermata la condanna a due anni

Il malcapitato perse due denti. Il fatto è risalente al settembre del 2016

Nel settembre del 2016, durante una partita di calcio a 5 valevole per la Coppa Italia, si è verificato un episodio che ha superato i confini dello sport, trasformandosi in un caso giudiziario. Un centravanti, nel corso del match, ha colpito volontariamente con una gomitata al volto un difensore avversario. Questo gesto violento, avvenuto lontano dalla palla in gioco, ha avuto come conseguenza la perdita di due denti per il difensore colpito.

Il caso è stato portato davanti alla giustizia, e recentemente la Corte d’Appello di Perugia ha emesso la sua sentenza. Il calciatore in questione è stato condannato a due anni di reclusione. La Corte ha ritenuto che l’azione del centravanti non avesse alcuna attinenza con le dinamiche di gioco, classificandola come un atto di violenza intenzionale.

Durante il processo, sono state ascoltate le testimonianze di vari partecipanti e osservatori del match, che hanno confermato la natura intenzionale e violenta del gesto. Questo caso solleva importanti questioni sull’aggressività nel calcio e sulle conseguenze legali che possono derivare da comportamenti inappropriati in campo. La decisione della Corte d’Appello di Perugia stabilisce un precedente significativo nella gestione delle violazioni delle norme sportive e delle leggi penali.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A partire da lunedì 20 maggio, nell’ambito del piano di riqualificazione della E45, saranno effettuati...
Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare un 39enne, che...
carabinieri fontivegge
Un ragazzo di 26 anni originario della Costa d'Avorio è stato aggredito da tre uomini...

Altre notizie

Perugia Tomorrow