Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Baiocco (Ap) contro la stazione Medio-Etruria: “Costi elevati per raggiungerla”

Secondo il candidato sindaco di Perugia per il partito di Bandecchi sarebbe irrazionale e deleteria per le comunità del capoluogo, ma anche di Assisi e Foligno: "Meglio i Frecciarossa o argento"

Davide Baiocco, candidato sindaco per Alternativa Popolare a Perugia, ha recentemente espresso critiche verso il progetto della stazione alta velocità MedioEtruria, sostenuto da figure di spicco della politica regionale e comunale, come la presidente Tesei e l’assessore ai Trasporti Melasecche. Secondo Baiocco, l’iniziativa, volta a creare un collegamento ad alta velocità tra Perugia e la Toscana, sarebbe irrazionale e deleteria per le comunità di Perugia, Assisi e Foligno. Una posizione in linea con quella espressa dal candidato alla Regione di Ap Corridore.

Baiocco ha messo in discussione la logica di imporre ai residenti un viaggio di 120 chilometri per accedere al servizio Frecciarossa, enfatizzando l’assenza di piani per coprire i costi del carburante necessari per questo tragitto. Ha sottolineato la decisione di Trenitalia di sostituire il treno Frecciabianca da Ravenna a Roma prima con i Frecciargento e poi con i Frecciarossa, evidenziando che tali cambiamenti non richiedono interventi infrastrutturali significativi per includere le città umbre di Foligno, Spoleto e Terni nella rete ad alta velocità. Ciò lascia l’unico tratto non servito dai Frecciarossa nel percorso da Perugia a Foligno.

Il candidato ha espresso il desiderio di vedere treni moderni come i Frecciarossa, o in alternativa i Frecciargento, al servizio dei viaggiatori su questa tratta. Ha inoltre sollevato interrogativi sul mancato consideramento di una fermata del Frecciarossa ad Assisi, una delle mete turistiche più importanti dell’Umbria, nota per essere la città natale di figure religiose come San Francesco, Santa Chiara e il beato Carlo Acutis.

In conclusione, Baiocco ha dichiarato che il progetto, promosso dalla Lega a livello regionale e comunale, non ha futuro. Ha interpretato l’introduzione dei Frecciargento, e il successivo passaggio ai Frecciarossa, nelle città di Foligno, Spoleto e Terni come la conferma definitiva della fine del progetto MedioEtruria.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Salgono a 12 con la riammissione di Alternativa Popolare. Perugia guadagna un candidato, l'avvocato Brutti...
Si vota col proporzionale e potranno essere espresse, nell'ambito della stessa lista, fino a tre...
Stop dalla corte d'appello di Roma- Quella di Napoli ha invece accettato la lista per...

Altre notizie

Perugia Tomorrow