Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Infermieri aggrediti a Foligno e Perugia: l’Ordine condanna i gravi atti di violenza

Volpi: "Gli infermieri sono fondamentali nell'assistenza sanitaria e meritano rispetto, riconoscimento e protezione"

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Perugia esprime vicinanza e solidarietà per i gravi e spiacevoli eventi che hanno visto coinvolti rispettivamente un’infermiera del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Foligno e un infermiere e l’equipaggio del 118 di Perugia.

“La violenza perpetrata contro il personale sanitario- afferma il Presidente dell’Ordine degli Infermieri di Perugia Nicola Volpi – sta diventando un’emergenza nell’intero territorio nazionale.

Gli infermieri, in particolare, sono la categoria professionale più esposta e per questo più vulnerabile. Proprio per la tipologia del lavoro svolto, l’infermiere è il professionista che intercetta l’utenza e che è più a diretto contatto con situazioni caratterizzate da emotività, vulnerabilità, frustrazione di fronte alla malattia o ad attese, aspettative, senso di insoddisfazione. “

Il sentimento di indignazione e di rabbia di tutta la categoria professionale, legati a questi ennesimi atti di inciviltà nei confronti di infermieri, spingono i componenti dell’Ordine a reclamare tutte le tutele necessarie affinché tali atti non si ripetano.

“Gli infermieri sono fondamentali nell’assistenza sanitaria –affermano i Componenti dell’Ordine degli Infermieri di Perugia– meritano rispetto, riconoscimento e protezione”.

“Affinché mai abbiano a spegnersi i riflettori sul dramma della violenza contro gli operatori sanitari – conclude Volpi – il nostro Ordine professionale, ha avviato e promosso una propria iniziativa che punta alla formazione e all’informazione degli operatori sanitari. L’obiettivo principale dei nostri corsi è formare gli infermieri nel prevenire e riconoscere il rischio, acquisirne consapevolezza ed individuare i fattori scatenanti dell’aggressività: tre punti fondamentali la cui approfondita conoscenza può essere determinante nella prevenzione di questo grave problema. La conoscenza e, di conseguenza, la prevenzione delle situazioni a rischio di scatenare la violenza sono le migliori armi per creare il clima di lavoro migliore per ottenere l’alleanza tra operatori sanitari e utenti”.

L’Ordine di Perugia esprime vicinanza ai colleghi coinvolti in questo spiacevole episodio e a tutto il personale sanitario, ribadendo il proprio impegno nell’avvio di dibattiti ed interlocuzioni politiche ed istituzionali per il rafforzamento di iniziative e di programmi specifici a garanzia della dignità e della sicurezza di chi dedica la propria vita alla tutela della salute altrui.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tour di Conte ha toccato tre città umbre: Foligno, Gubbio e Perugia. A Foligno,...
A partire da lunedì 20 maggio, nell’ambito del piano di riqualificazione della E45, saranno effettuati...
Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare un 39enne, che...

Altre notizie

Perugia Tomorrow