Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Pd, M5S e Civici su ospedali Foligno e Spoleto: “La Regione smantella sanità pubblica”

La nota del centro-sinistra: "Come si può pensare di unire due ospedali, entrambi sede DEA, senza un piano economico-finanziario chiaro per gli investimenti?"

Una forte critica è stata sollevata dal sindaco di Spoleto Andrea Sensi, insieme ai rappresentanti del Partito Democratico, dei Civici, del Movimento 5 Stelle e di Ora Spoleto, riguardo alle recenti politiche sanitarie regionali. Gli esponenti politici hanno espresso preoccupazione per ciò che considerano uno “smantellamento della sanità pubblica regionale a favore dei privati” e hanno messo in dubbio la validità delle decisioni prese riguardo al ‘Terzo polo ospedaliero regionale’.

Hanno evidenziato la mancanza di ascolto delle richieste dei cittadini per una maggiore tutela dell’ospedale San Matteo degli Infermi e hanno criticato la proposta di integrazione tra gli ospedali di Foligno e Spoleto, sottolineando l’assenza di una programmazione finanziaria adeguata per supportare tale unione. “Come si può pensare di unire due ospedali, entrambi sede DEA, senza un piano economico-finanziario chiaro per gli investimenti?” si chiedono i rappresentanti.

Inoltre, hanno denunciato l’assenza di un piano sanitario regionale coerente, sostenendo che le attuali deliberazioni mancano di linee guida chiare. Hanno anche espresso preoccupazione per la mancanza di trasparenza in relazione ai pareri del ministero, che a loro dire non corrispondono alla realtà.

Le accuse si sono poi estese a Tesei e Coletto, con l’approvazione di Zaffini, accusati di avere pianificato la sospensione e la chiusura di servizi ospedalieri in vari territori della regione, un piano che, secondo loro, accentua le disparità tra il nord e il sud della regione, ignorando i suggerimenti della Corte dei Conti per un equilibrio territoriale.

I rappresentanti hanno annunciato l’intenzione di richiedere l’accesso agli atti per esaminare il parere del ministero sul piano e hanno ribadito la loro ferma opposizione a quella che considerano una tendenza amministrativa delle destre volta a smantellare ulteriormente la sanità pubblica e i servizi ospedalieri nella regione. Hanno concluso affermando la loro determinazione a sostenere ogni iniziativa e azione politica e legale, in collaborazione con cittadini, associazioni e comitati, per contrastare queste politiche.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tour di Conte ha toccato tre città umbre: Foligno, Gubbio e Perugia. A Foligno,...
A partire da lunedì 20 maggio, nell’ambito del piano di riqualificazione della E45, saranno effettuati...
Grazie alle informazioni fornite dai testimoni, la polizia è riuscita a rintracciare un 39enne, che...

Altre notizie

Perugia Tomorrow