Perugia Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati: intesa Regione-Confcooperative Umbria

Il presidente Di Somma: "Accogliamo con estremo favore l’approvazione dello schema di Convenzione Quadro sull’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati, un percorso di concretezza”

Carlo Di Somma, presidente di Confcooperative Umbria, ha espresso grande soddisfazione per l’approvazione della Convenzione Quadro da parte della Giunta Regionale, voluta fortemente dall’assessore Regionale Michele Fioroni. Questa iniziativa, che si prefigge di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, rappresenta un traguardo significativo per la cooperazione sociale.

 

Di Somma ha sottolineato la rilevanza storica di questo accordo, a lungo perseguito da Confcooperative: “Accogliamo con estremo favore l’approvazione dello schema di Convenzione Quadro sull’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati, un percorso di concretezza”. L’obiettivo primario della convenzione è la stabilizzazione del rapporto di lavoro attraverso l’assunzione presso cooperative sociali di tipo B, conformemente alle direttive della legge n. 68/1999.

 

Roberta Veltrini, presidente di Confcooperative-Federsolidarietà, ha evidenziato l’importanza di questa iniziativa nel creare un collegamento diretto tra il settore industriale, artigianale e commerciale e quello della cooperazione sociale: “E’ un passaggio molto importante che mette in contatto diretto il mondo dell’industria, dell’artigianato e del commercio con quello della cooperazione sociale tipo b”.

 

Il Segretario Regionale di Confcooperative Umbria, Lorenzo Mariani, ha dichiarato: “Questo atto della Giunta Regionale parte da un percorso promosso recentemente da Confcooperative […] Ora auspichiamo che l’accordo possa trovare a stretto giro la condivisione di tutte le Associazioni datoriali e sindacali”. Sandro Corsi, Presidente del gruppo cooperativo ACTL, ha poi riconosciuto il supporto dell’Assessore Michele Fioroni in questo progetto: “Su questa iniziativa l’Assessore Michele Fioroni ha fin da subito manifestato il proprio favore”.

I prossimi passi

Con l’attuazione di questa convenzione, si apre un nuovo capitolo per l’inserimento lavorativo di persone con difficoltà nell’accesso al mercato del lavoro ordinario. L’accordo, che ora dovrà essere condiviso e siglato da enti come Arpal Umbria, Centrali Cooperative, organizzazioni sindacali e associazioni datoriali, promette di avere un impatto significativo sulla società, sostenendo la dignità e l’autonomia di individui svantaggiati attraverso opportunità lavorative concrete.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ll ragazzo, in sella alla moto, si è scontrato attorno alle 13 di sabto 18...
Denunciati per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale quattro sudamericani al termine di un'azione congiunta...
Il trentacinquenne è stato arrestato anche per tentata estorsione, sempre a danno dei familiari...

Altre notizie

Perugia Tomorrow